Civati, Fassina e Landini sono ancora vivi?

landini

Nei mesi passati Civati, Fassina e Landini sembravano essere dei protagonisti della politica italiana. Ora il loro ruolo è, oggettivamente, molto meno importante. Di loro, ormai, si parla poco. Perché? Cosa è successo?

Civati ha fondato “Possibile”, un movimento politico a cui partecipano solamente coloro che sono a lui più vicini, quanti cioè facevano parte della “corrente” che, all’interno del Pd, era da lui capeggiata, i cosiddetti civatiani.

Civati non ha voluto per ora aderire nemmeno al “nuovo” partito che si sta tentando di costruire a sinistra del Pd, Sinistra italiana.

Recentemente, si è parlato di Civati solamente per la sua decisione, difficilmente condivisibile, di non votare alla Camera il disegno di legge sulle unioni civili.

Fassina è uno degli artefici, invece, di Sinistra italiana. Ha recentemente fatto una bruttissima figura poiché la sua candidatura a sindaco di Roma non è stata accettata per vizi formali, ma importanti e non sanabili.

Comunque, negli ultimi periodi, di Fassina si è parlato solamente, appunto, per la sua mancata candidatura. Alcuni hanno, peraltro, ipotizzato che i vizi che hanno contraddistinto una parte delle sottoscrizioni della sua candidatura siano stati creati ad arte da altri esponenti di Sinistra italiana che, evidentemente, non vedono di buon occhio Fassina.

Landini, avendo deciso di non diventare il leader di Sinistra italiana e di non occuparsi quindi direttamente di politica – per mancanza di coraggio? – si è proposto di dare vita ad una fantomatica “coalizione sociale”, di cui non si è capito bene mai cosa fosse e di cui ora non si parla più.

Landini ormai compare raramente nei talk show politici, non so se per sua scelta o per scelta dei conduttori.

Ma questo minore ruolo dei tre esponenti politici citati dipende da loro errori, da scelte soggettive, sbagliate?

O c’è altro?

A me sembra che abbia inciso anche un’altra causa.

Oggettivamente, lo spazio politico a sinistra del Pd è molto limitato, anche per la presenza del movimento 5 stelle.

Paradossalmente Civati e Fassina sembravano incidere di più quando facevano parte dell’opposizione interna al Pd. Ora, avendo deciso di uscire dal Pd, almeno per il momento, contano molto di meno.

Inoltre, a parte la limitatezza dello spazio politico a sinistra del Pd, quanto si sta progettando, come “nuovo” partito, Sinistra italiana, non sembra essere per nulla nuovo, ma la solita aggregazione, improvvisata, di movimenti politici preesistenti, incapace di attirare persone singole e gruppi realmente innovativi e rappresentativi di componenti significative della società italiana.

E, quindi, non credo che Civati, Fassina e Landini, ed anche Sinistra italiana, possano costituire un’alternativa credibile, da un lato al Pd e dall’altro lato al movimento 5 stelle.

Pertanto è probabile che, anche nel prossimo futuro, il loro ruolo continui ad essere del tutto marginale.

Una risposta a Civati, Fassina e Landini sono ancora vivi?

  1. sinistranews scrive:

    L’ha ribloggato su Sinistra Newse ha commentato:
    Riflessioni impietose ma vere.”Non crediamo che #Civati, #Fassina e #Landini, ed anche #Sinistraitaliana, possano costituire un’alternativa credibile, da un lato al Pd e dall’altro lato al movimento 5 stelle”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: