I francesi sono invidiosi degli italiani?

E’ ormai noto che i francesi stanno impedendo, a Ventimiglia, ai migranti provenienti dall’Italia di entrare nel loro Paese. Non che prima fosse facile per gli immigrati recarsi in Francia ma, nelle ultime settimane, i gendarmi francesi hanno accresciuto la loro rigidità. Questa situazione, oltre a creare ovvi problemi ai migranti, ha messo in evidente difficoltà le autorità italiane, in primo luogo il Comune di Ventimiglia.

Quali sono le cause di questo comportamento dei francesi?

Possono essere diverse.

Si potrebbe sostenere anche che i francesi intendono creare problemi alle autorità italiane perché sono invidiosi per i risultati che in passato, e inoltre recentemente, le squadre di calcio del nostro Paesi hanno ottenuto nei confronti di quelle francesi.

Viene ancora ricordata molto bene dai tifosi italiani e francesi, la vittoria dell’Italia sulla Francia, ottenuta ai rigori, nel campionato mondiale di calcio del 2006.

Quest’anno poi, ancora una volta, la squadra del Paris Saint Germain, nonostante i notevoli investimenti degli arabi, ha fallito nella Champions League, mentre la nostra Juventus è arrivata in finale.

Questa possibile causa può sembrare improbabile a molti, ma io non la escluderei completamente. Chissà…

Altre cause possono essere ipotizzate.

La volontà del governo “socialista” di Hollande di “mostrare i muscoli” nei confronti dei migranti, considerando che sono vicine le elezioni regionali e che, in quella occasione, una forte concorrenza potrà essere esercitata dal Fronte nazionale di Marine Le Pen e dal partito di Sarkozy, il nuovo partito repubblicano, entrambi decisamente contrari alla possibilità che aumenti considerevolmente il numero degli immigrati presenti in Francia.

Del resto il governo di Hollande è molto debole e quindi è comunque probabile che i socialisti, nelle prossime elezioni regionali, subiscano una pesante sconfitta  e Hollande le sta tentando tutte quanto meno per limitare le dimensioni della sconfitta.

E poi ancora, il governo francese è decisamente contrario all’attuazione di una vera politica unitaria dell’Unione europea  sui temi di maggiore rilievo, da quelli economici a quelli dell’immigrazione, a quelli internazionali, privilegiando un rapporto diretto con il governo tedesco, ritenendo che in questo modo l’Unione europea possa soddisfare meglio gli interessi della Francia e dimenticando che l’Unione europea dovrebbe tendere a perseguire gli interessi di tutti i Paesi membri e che solo così si potrà far crescere l’importanza dell’Unione e quindi anche di tutti i Paesi che ne fanno parte.

Infine il solito sciovinismo dei francesi che sembra non morire mai, può aver esercitato una certa influenza.

Quindi confermo la mia opinione sulla possibilità che le cause siano diverse.

Ma se si può discutere sulle cause, non si può avere dubbi sul fatto che il comportamento delle autorità francesi nei confronti dei migranti, e indirettamente dell’Italia, di queste ultime settimane, sia inaccettabile.

Fra l’altro, occorre riconoscere che è importante la libertà di pensiero, come fu dimostrato dalla grande manifestazione in occasione della strage avvenuta ai danni della redazione della rivista Charlie Hebdo, a cui parteciparono i rappresentanti di molti Paesi, ma che è altrettanto importante la libertà di circolazione, anche dei migranti, all’interno dei Paesi che fanno parte dell’Unione europea.

E i francesi sembrano essersi dimenticati dell’importanza di quest’altra libertà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: