Il congresso dell’associazione Coscioni per l’eutanasia legale

Ho partecipato, essendo un iscritto, al decimo congresso dell’associazione Luca Coscioni, che si è svolto ad Orvieto il 28 e il 29 settembre. E’ stato un congresso di notevole interesse e molto importante. Proprio in un momento in cui la politica italiana era in “tutt’altre faccende affaccendata”, come ha rilevato Emma Bonino, nel suo intervento, nell’ambito dei lavori del congresso sono stati discussi problematiche di grande rilievo per la vita quotidiana di milioni di italiani, dall’eutanasia alla disabilità, alla ricerca scientifica.

Nella parte iniziale della mozione approvata al termine del congresso sono state inserite alcune informazioni sull’attività svolta dall’associazione dalla sua nascita ad oggi.

“Dal 2002 ad oggi, l’associazione Luca Coscioni è stata ed è una delle organizzazioni più attive ed efficaci a livello mondiale nella difesa di un bene -la libertà di ricerca scientifica- tanto fragile quanto prezioso, sia per la vita delle persone che della democrazia.

Il benessere dei cittadini, le speranze di cura contro le malattie e l’accesso alle terapie disponibili dall’inizio alla fine della vita dipendono in modo essenziale da una ricerca libera, non penalizzata da ogni fondamentalismo politico e religioso. Per questi obiettivi ci siamo battuti, ottenendo risultati importanti.

Luca Coscioni, da malato di sclerosi laterale amiotrofica e leader radicale, con il sostegno di 51 Premi Nobel alla sua candidatura ha investito la politica italiana e mondiale della questione – fino a quel punto sconosciuta alla gran parte dell’opinione pubblica – del proibizionismo sulla ricerca scientifica in materia di staminali embrionali.

Sempre su iniziativa di Luca Coscioni, diventano oltre 100 i Premi Nobel e migliaia gli scienziati che si mobilitano con successo per impedire che l’Onu voti una convenzione per la messa al bando mondiale della clonazione terapeutica, e ottengono un secondo successo al Parlamento europeo, che respinge il tentativo di escludere la ricerca sulle staminali embrionali dai finanziamenti dell’Unione europea…”.

Nella mozione citata sono contenuti diversi impegni che dovranno caratterizzare l’azione degli organi dirigenti dell’associazione. Ne riporto solo alcuni, quelli relativi all’eutanasia e alla disabilità. Chi è interessato a leggere l’intera mozione può far riferimento al sito web www.associazionelucacoscioni.it.

“Legalizzazione dell’eutanasia e testamento biologico

Ottenere la calendarizzazione in Parlamento della Proposta di legge di iniziativa popolare  sull’eutanasia legale e l’interruzione delle terapie, realizzando così una rottura senza precedenti con la storia del regime antidemocratico italiano, da sempre nemico delle iniziative popolari legislative e referendarie.

Su tale proposta esigere un dibattito che coinvolga l’opinione pubblica italiana anche attraverso le principali trasmissioni televisive nazionali.

Offrire sostegno politico e giudiziario a chi sceglie di interrompere trattamenti vitali o di recarsi all’estero per l’eutanasia.

Allargare la rete dei 106 Comuni dove è già attivo il registro del Testamento biologico.

Fare una verifica approfondita delle strutture e delle leggi regionali che si occupano della cura e dell’assistenza delle malattie neurologiche degenerative ( Sla, stati vegetativi,…), sulla traccia dei servizi predisposti per gli Hospice e i malati terminali.

Disabilità  

Proporre azioni per  la riforma delle politiche sulla disabilità, che siano in attuazione delle pari opportunità riconosciute e garantite dalla ‘Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità del 2006’, in particolare l’effettivo rispetto del diritto delle persone disabili al lavoro, allo studio,  alla vita affettiva e sessuale, all’ambiente fisico, alla mobilità e ai trasporti, all’accessibilità,  al voto,  alle informazioni.

Ancora oggi, infatti,  a fronte di una legislazione spesso pregevole o, comunque, accettabile, le concrete condizioni di vita delle persone diversamente abili sono al limite dell’accettabilità, al punto che occorrerebbe cominciare a chiedersi se per loro  lo Stato di diritto esiste davvero.

E’ evidente infatti che parlare di riconoscimento e di garanzia dei diritti individuali nei confronti di colui che è emarginato o socialmente escluso è tanto semplice quanto ipocrita. E’ necessario dunque, in via pregiudiziale, mettere a disposizione delle persone portatrici di handicap tutta una serie di strumenti, in primis giudiziari, proprio come già accaduto in occasione delle cause intentate dall’associazione Luca Coscioni per condotta discriminatoria contro enti comunali, uffici postali ed esercizi commerciali, ciò al fine di consentire loro l’esercizio dei diritti previsti dalle leggi in vigore, oggi come ieri sempre più disapplicati e ignorati come nel caso della mancata predisposizione dei piani di eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.)

Ottenere l’aggiornamento del nomenclatore degli ausili per il recupero di facoltà sensoriali, fermo al 1999, proseguire campagna per il rinnovo dei livelli essenziali di assistenza.

Per la qualità della vita delle persone disabili attraverso forme di autogestione dell’assistenza, dopo la proposta di legge presentata in Regione Lazio nella scorsa consiliatura, prevedere nuovo deposito, estendere la proposta in altre regioni, oltre ad approfondire le proposte sul ‘budget di salute’ e sui corsi di formazione per assistenti e operatori.

Monitorare e denunciare la mancata applicazione della legge sul lavoro delle persone disabili, elaborando un documento guida per la sua corretta applicazione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: